nonnanara nonnanaraparmigianocheeseBisogno di aiuto? Chiamaci! +39 349 38.16.181

Benessere Animale   |   Chi Siamo   |   Ricette    |   Contatti   |   




E' arrivata l'estate ma non rinunciare al nostro Parmigiano Reggiano!!
Da oggi spediamo il nostro prodotto con ghiaccio secco e in buste termiche riutilizzabili per garantirti un ottimo prodotto!
×

REGISTRAZIONE

Nome e Cognome

Dati di Login

or login

First name is required!
Last name is required!
First name is not valid!
Last name is not valid!
This is not an email address!
Email address is required!
This email is already registered!
Password is required!
Enter a valid password!
Please enter 6 or more characters!
Please enter 16 or less characters!
Passwords are not same!
Terms and Conditions are required!
Email or Password is wrong!

Oggetti 1 a 10 di 15 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  • 28.04.20 0

    Tag:

    Posted By negoziante negoziante

    Le crescentine, più note con il nome di "tigelle" sono un piatto tipico dellìAppenino Modenese, in dialetto "cherscènta". 

    E' un tipo di pane che viene tagliato a metà e condito generalmente con un pesto formato da trito di lardo di maiale, aglio e rosmarino, noto con il nome di "cunza" e abbondante parmigiano reggiano grattugiato. Ci sono oggi altre varianti come salumi e formaggi misti o confetture. Spesso vengono usate per accompagnare carne in umido come coniglio, lepre o cinghiale. 

    La curiosità è il perchè vengono chiamate tigelle, il nome improprio deriva dai dischi di terracotta dove una volta venivano cotte, appunto chiamati tigelle, questi dischi venivano fatti arroventare sul camino e poi veniva posta al loro interno un po' di pasta separandola dalla terracotta con foglie di castagno o noce che permettevano anche di tenerla pulita dalla cenere. Questi dischi erano di circa 15cm di diametro e spessi un paio di cm.

    Leggi Tutto.
  • 28.04.20 0

    Tag:

    Posted By negoziante negoziante

    Uno dei grandi classici dell'american breakfats!

    La granora è una ricetta davvero semplice da preparare, gustosa sana e ricca di nutrienti! Un vero e proprio concentrato di energia da gustare a colazione con yogurt, frutta fresca!

    Inoltre la puoi conservare all'interno di un barattolo per una settimana.

    Leggi Tutto.
  • 28.04.20 0

    Tag:

    Posted By negoziante negoziante

    Le brioche sono un dolce lievitato cotto al forno di origine francese. La pasta è caratterizzata da una consistenza soffice e cotonata, morbida e incredibilmente profumata!!! Ottima farcita cone le tradizionali creme, ma ancora di più con confetture o marmellate. Ideale per la prima colazione accompagnata da un espresso proprio come essere al bar! 

    Leggi Tutto.
  • 28.04.20 0

    Tag:

    Posted By negoziante negoziante

    I panini semidolci sono estremamente versatili si prestano a ripieni dolci e salati, prova a utilizzarli anche con i nostri abbinamenti curiosi! Sono ideali per buffet o aperitivi, non sono solo buoni ma anche belli da vedere!!! Puoi giocare con la fantasia e cercare ripieni diversi e anomali oppure lanciarti sul classico... sarà comunque un successo!

    Leggi Tutto.
  • 28.04.20 0

    Tag:

    Posted By negoziante negoziante

    Ci sono quelle ricette fanno parte della tradizione e si tramandano da madre a figlia, da nonna a nipote e rimarranno sempre nell'archivio della gastronomia... una di queste è di certo la pasta di semola di grano duro.

    Una di quelle ricette che non si può non avere nel proprio libro e che si deve provare a fare!

    Leggi Tutto.
  • 06.02.20 0 Posted By negoziante negoziante

    Le chiacchiere o crostoli o frappe o bugie o cenci sono dei tipici dolci italiani preparati solitamente durante il periodo di carnevale, chiamati anche con molti altri nomi regionali. La loro tradizione risale a quella delle frictilia, i dolci fritti nel grasso che nell'antica Roma venivano preparati proprio durante il periodo del calendario romano corrispondente al Carnevale della chiesa cattolica.

    La base è un impasto di farina, burro, zucchero, uova e una componente alcolica. Successivamente l'impasto viene tagliato a strisce, talvolta manipolate poi a formare un nodo (in alcune zone prendono infatti il nome di fiocchetti). La cottura avviene con la frittura, che le rende croccanti e friabili.

    Leggi Tutto.
  • 06.02.20 0 Posted By negoziante negoziante

    Il carpaccio di manzo è un secondo piatto semplice e veloce da preparare che non ha bisogno di alcuna cottura. Si tratta di fettine molto sottili di carne cruda, generalmente di manzo o vitello, che vengono disposte su di un piatto da portata, cosparse di rucola e scaglie di parmigiano reggiano e condite con olio, limone, sale e pepe.

    Il carpaccio fu ideato da Giuseppe Cipriani, fondatore del celebre Harry's Bar a Venezia che proprio in questa meravigliosa città, nel 1950, preparò per la prima volta questa pietanza durante una mostra pittorica sull’artista Vittore Carpaccio, per venire in contro alle esigenze della contessa Amalia Nani Mocenigo che purtroppo era costretta a seguire una dieta che le impediva l’assunzione di carne cotta.

    Leggi Tutto.
  • 10.01.20 0 Posted By negoziante negoziante

    La pasta frolla è uno degli impasti base della pasticceria utilizzato prevalentemente per preparare biscotti e crostate. La pasta frolla tradizionale si compone di pochi ingredienti, che però devono essere utilizzati nelle giuste proporzioni e soprattutto essere di buona qualità per ottenere un risultato ottimale.

    È una ricetta molto antica, pare infatti che una pasta molto simile fosse già conosciuta attorno all’anno Mille e che venisse prodotta dopo l’introduzione della canna da zucchero dal Medio Oriente. Tra la fine del Seicento e l’inizio del Settecento la ricetta venne perfezionata e utilizzata nelle più svariate ricette.

    Leggi Tutto.
  • 20.11.19 0 Posted By negoziante negoziante

    Tipici della gastronomia Emiliana, i tortellini sono, tra le paste all’uovo ripiene, i più conosciuti al mondo; etimologicamente parlando, il nome “tortellino” è un diminutivo di tortello che deriva a sua volta dalla parola “torta”, proprio ad indicare che come una piccola torta, anche i tortellini possono essere ripieni.

    L'odierno tortellino è verosimilmente l'erede di una lunga progenie nata in un ambiente povero per "riciclare" la carne avanzata dalla tavola dei nobili ricchi. Le prime tracce del tortellino risalgono ad una pergamena del 1112, oltre che ad una bolla di Papa Alessandro III del 1169.

    Sull'origine di questo piatto esistono diverse leggende. Una tra queste fa nascere questo piatto a Castelfranco Emilia, paese storicamente conteso fra Bologna e Modena, ad opera del proprietario della locanda Corona, il quale, sbirciando dal buco della serratura della stanza di una nobildonna sua ospite e rimasto tanto colpito dalla bellezza del suo ombelico, volle riprodurlo in una preparazione culinaria

    Leggi Tutto.
  • 20.11.19 0 Posted By negoziante negoziante

    Quando si ha poco tempo a disposizione non si deve per fornza rinunciare alle preparazioni gustose! Anche una semplice insalata può essere buone e allo stesso tempo salutare e leggera!

    Ecco un'idea per una cena leggera o un pranzo veloce senza rinunciare al gusto!

    Leggi Tutto.

Oggetti 1 a 10 di 15 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
Il mio carrello

Non hai articoli nel carrello.